Il territorio non è un asino. Voci di attori deboli.pdf

Il territorio non è un asino. Voci di attori deboli PDF

M. Bertoncin, A. Pase (a cura di)

Il territorio è troppo spesso inteso come un asino piuttosto che un soggetto vivente da riscoprire. I contributi di questo volume intendono essere unoccasione per riflettere su come scaricare il mite animale e considerare se mandare in pensione la metafora. Tante esperienze mostrano come le organizzazioni di attori, nel perseguire le loro finalità, si muovano sempre da modelli conosciuti, ma che, a partire dagli obiettivi vissuti, da uninformazione controllabile, dalle risorse disponibili e impiegabili, dai vincoli strutturali, tecnici e sociali interni ed esterni percepiti, possano essere condotte a esplorare territori inediti. Nellapprendere nuove conoscenze, abilità e consapevolezza delle proprie capacità si allarga il ventaglio delle possibilità tra cui scegliere per elaborare progetti territoriali originali da riportare ai tavoli delle trattative. Questo apprendimento diviene il presupposto al distacco dai vecchi contesti di territorializzazione e condizione propedeutica al cambiamento degli equilibri nei sistemi di azione che strutturano i nuovi territori. Latteggiamento muta dal subire delle scelte a essere interpreti di un influenzamento delle decisioni, attraverso un ampliamento del proprio spazio dazione, definito dal grado di coinvolgimento e di partecipazione alla progettazione. Gli attori sentono allora di contare.

Governa F. (2006), “Territorio e territorialità tra risorse e valori” in (Bertoncin M., Pase A. (a cura di), Il territorio non è un asino. Voci di attori deboli, Franco Angeli, Milano. Governa F. … Il territorio non è un asino. Voci di attori deboli Il territorio è troppo spesso inteso come un asino piuttosto che un "soggetto vivente" da riscoprire. I contributi di questo volume intendono essere un'occasione per riflettere su come "scaricare" il mite animale e considerare se …

2.26 MB Taille du fichier
8846475879 ISBN
Libre PRIX
Il territorio non è un asino. Voci di attori deboli.pdf

Technik

PC et Mac

Lisez l'eBook immédiatement après l'avoir téléchargé via "Lire maintenant" dans votre navigateur ou avec le logiciel de lecture gratuit Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Pour tablettes et smartphones: notre application de lecture tolino gratuite

eBook Reader

Téléchargez l'eBook directement sur le lecteur dans la boutique www.icvirgiliocamposano.it ou transférez-le avec le logiciel gratuit Sony READER FOR PC / Mac ou Adobe Digital Editions.

Reader

Après la synchronisation automatique, ouvrez le livre électronique sur le lecteur ou transférez-le manuellement sur votre appareil tolino à l'aide du logiciel gratuit Adobe Digital Editions.

Notes actuelles

avatar
Sofya Voigtuh

Il territorio russo è costituito per la quasi totalità da vastissime pianure e da rilievi molto deboli; zone montuose accidentate si estendono solo ai confini dello spazio russo, presso i confini meridionali (catena del Caucaso, monti dell'Altaj) e nell'estremo oriente, che è …

avatar
Mattio Müllers

Il territorio non è un asino. Voci di attori deboli. Lo spessore delle cose. Sulle tracce del Fiore. L'ospite. Dal fondamento alla fondazione. Hannah Arendt e la libertà degli antichi. Manuale del barman. Uno spettro informe. Edmund Burke e l'«invenzione» della democrazia. Blue Book.

avatar
Noels Schulzen

Il territorio non è un asino. Voci di attori deboli Il territorio è troppo spesso inteso come un asino piuttosto che un "soggetto vivente" da riscoprire. I contributi di questo volume intendono essere un'occasione per riflettere su come "scaricare" il mite animale e considerare se …

avatar
Jason Leghmann

Rischio sismico, territorio e centri storici. Atti del Convegno nazionale (Sanremo, 2-3 luglio 2004), Libro. Spedizione con corriere a solo 1 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da Franco Angeli, collana Università-Economia, data pubblicazione agosto 2005, 9788846467386. Il territorio non è un asino. Voci di attori deboli. Lo spessore delle cose. Sulle tracce del Fiore. L'ospite. Dal fondamento alla fondazione. Hannah Arendt e la libertà degli antichi. Manuale del barman. Uno spettro informe. Edmund Burke e l'«invenzione» della democrazia. Blue Book.

avatar
Jessica Kolhmann

Regola pastorale di san Gregorio Magno, Pontefice romano, a Giovanni Vescovo della Città di Ravenna Scribd è il più grande sito di social reading e publishing al mondo.