Pina Bausch. Vieni, balla con me.pdf

Pina Bausch. Vieni, balla con me PDF

Leonetta Bentivoglio, Francesco Carbone

Sfortunatamente, oggi, domenica, 26 agosto 2020, la descrizione del libro Pina Bausch. Vieni, balla con me non è disponibile su sito web. Ci scusiamo.

A Pina Bausch ha dedicato anche il volume Vieni, balla con me (Barbes, 2008), tradotto in francese e in tedesco. Nel 2003 ha curato il libro di Wim Wenders Una volta (Socrates). Per “I Grandi Libri” di Garzanti, ha scelto e tradotto le short stories di Thomas Hardy (“I tre sconosciuti e altri racconti”, 2006). A Pina Bausch ha dedicato anche il volume Vieni, balla con me (Barbes, 2008), tradotto in francese e in tedesco. Nel 2003 ha curato il libro di Wim Wenders Una volta (Socrates). Per “I Grandi Libri” di Garzanti, ha scelto e tradotto le short stories di Thomas Hardy (“I tre sconosciuti e altri racconti”, 2006).

4.52 MB Taille du fichier
8862940173 ISBN
Libre PRIX
Pina Bausch. Vieni, balla con me.pdf

Technik

PC et Mac

Lisez l'eBook immédiatement après l'avoir téléchargé via "Lire maintenant" dans votre navigateur ou avec le logiciel de lecture gratuit Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Pour tablettes et smartphones: notre application de lecture tolino gratuite

eBook Reader

Téléchargez l'eBook directement sur le lecteur dans la boutique www.icvirgiliocamposano.it ou transférez-le avec le logiciel gratuit Sony READER FOR PC / Mac ou Adobe Digital Editions.

Reader

Après la synchronisation automatique, ouvrez le livre électronique sur le lecteur ou transférez-le manuellement sur votre appareil tolino à l'aide du logiciel gratuit Adobe Digital Editions.

Notes actuelles

avatar
Sofya Voigtuh

Acquista online il libro Pina Bausch. Vieni, balla con me di Leonetta Bentivoglio, Francesco Carbone in offerta a prezzi imbattibili su Mondadori Store. Se l'ambizione di un autore è catturare l'essenza e l'anima segreta di un personaggio, la giornalista Leonetta Bentivoglio e il fotografo Francesco Carbone ci sono riusciti in modo superlativo: " Pina Bausch.Vieni, balla con me" edito da Barbès, è un atto d'amore incondizionato verso la più rivoluzionaria e straordinaria danzatrice del novecento, Philippina Bausch, detta Pina.

avatar
Mattio Müllers

A Pina Bausch ha dedicato anche il volume Vieni, balla con me (Barbes, 2008), tradotto in francese e in tedesco. Nel 2003 ha curato il libro di Wim Wenders Una volta (Socrates). Per “I Grandi Libri” di Garzanti, ha scelto e tradotto le short stories di Thomas Hardy (“I tre sconosciuti e altri racconti”, 2006).

avatar
Noels Schulzen

Odette Aslan, Il processo Bausch, in «Culture teatrali», n. 14, 2006, pp. 121-138 Leonetta Bentivoglio, Francesco Carbone, Pina Bausch.Vieni, balla con me, Firenze, Barbès, 2008 Gaia Clotilde Chernetich, Il corpo e la voce.Una prospettiva sulla trasmissione della memoria al Tanztheater Wuppertal Pina Bausch, in Fonti orali e teatro.Memoria, storia, performance, a c. di Donatella Orecchia Balla con me Un viaggio nel percorso del Tanztheater Wuppertal di Pina Bausch , tra le più note coreografe al mondo, proposto da una delle maggiori esperte italiane del suo lavoro e da un fotografo che ha consacrato la propria opera professionale proprio alla Bausch.

avatar
Jason Leghmann

Tra i suoi libri: “La danza contemporanea” (Longanesi 1985), “Il teatro di Pina Bausch” (Ubulibri 1991), “Una volta sul regista cinematografico Wim Wenders” (Socrates 1993), “Vieni, balla con me” (Barbès 2008), dedicato a Pina Bausch e realizzato insieme alla casa, e “Corpi senza menzogna” (Barbès 2009), sul teatro di Pippo Delbono. Fotoreporter e fotografo di teatro e cinema, Francesco Carbone dal 1982 si e’ dedicato quasi esclusivamente al teatro di Pina Bausch, seguendo la sua compagnia in varie parti del mondo. I suoi scatti, selezionati dalla stessa Pina Bausch, in parte raccolti nel volume “Vieni, balla con me”, edito in Francia, Germania e in Italia (2007) con testi di Leonetta Bentivoglio, utilizzati per

avatar
Jessica Kolhmann

Ha rivoluzionato la danza del Novecento e influenzato il linguaggio del teatro. Omaggio a Pina Bausch a palazzo Greco. La Fondazione Inda ricorderà Pina Bausch e il suo teatrodanza, lunedì 3 giugno alle 18, nel salone Amorelli di Palazzo Greco, in corso Matteotti a Siracusa, nel corso di uno degli eventi più attesi della Stagione 2019: “Il mito greco nelle Tanzoper di Pina Bausch” è il Attraverso questi due capitoli del mito e della tragedia antica, emblematicamente agli inizi della propria carriera, Pina Bausch si confronta con il mondo delle tragedia classica: la scrittrice e giornalista del quotidiano la Repubblica Leonetta Bentivoglio ha dedicato a Pina Bausch tre libri, Il teatro di Pina Bausch, Vieni, balla con me e Una santa sui pattini a rotelle, ponendosi fra le